laico


laico
lài·co
agg., s.m. AU
1. agg., s.m., che, chi non appartiene al clero; che, chi non ha alcun grado nella gerarchia della Chiesa cattolica
Contrari: ecclesiastico.
2. agg., che non dipende dal clero; che è formato da persone appartenenti allo stato laicale: associazione, confraternita laica
Contrari: ecclesiastico.
3. s.m., religioso non ordinato sacerdote, che all'interno di una comunità monastica svolge spec. attività manuali e profane; anche agg.: frate, fratello laico
Contrari: chierico.
4. agg., improntato, ispirato ai principi e agli ideali del laicismo: pensiero laico, istituzioni laiche, istruzione laica | agg., s.m., che, chi condivide gli ideali del laicismo; che, chi auspica l'autonomia da qualsiasi forma di ingerenza ecclesiastica: intellettuali laici, dibattito tra laici e clericali
Sinonimi: anticlericale, laicista | laicistico.
Contrari: clericale.
5. agg., estens., di gruppo, movimento e sim., che dichiara programmaticamente la propria autonomia rispetto a qualsiasi dogmatismo ideologico: partiti laici, nello schieramento politico italiano, ciascuno dei partiti che si definiscono programmaticamente autonomi sia dal dogmatismo cattolico sia da quello marxista; polo laico, quello formato da tali partiti | agg., s.m., che, chi rifiuta di uniformarsi rigidamente e in modo acritico a un'ideologia: pensatore laico, un membro laico del partito
6. agg., s.m. TS dir. che, chi, pur non appartenendo all'ordine giudiziario, viene occasionalmente chiamato a svolgere funzioni di giudice
7. agg., s.m. OB che, chi è privo di cultura, illetterato, rozzo
\
DATA: 1Є metà XIII sec.
ETIMO: dal lat. laĭcu(m), dal gr. laïkós "del popolo", der. di laós "1popolo".

Dizionario Italiano.